Informazioni sulla Stazione Meteo

Stazione Meteorologica

La Stazione Meteorologica di Asuni e' acquistata con il patrocinio dell'amministrazione comunale. Si tratta di una Davis VP2, centralina meteorologica precisa, affidabile e utilizzata in gran parte del mondo. Installata all'interno del centro abitato, consente il monitoraggio in diretta dei principali parametri atmosferici e relativi grafici quali:

-Temperatura

-Umidita'

-Pressione

-Direzione e velocita' del vento

-Pioggia istantanea e accumulata

-Radiazione solare

-Parametri atmosferici derivati quali temperatura percepita, punto di condensa, evapotraspirazione eccetera.

I servizi offerti sono i seguenti:

Possibilita' di consultare i dati meteorologici in diretta

Possibilita' di monitorare la situazione delle colture grazie al calcolo in diretta dell'evapotraspirazione, per prendere decisioni adeguate in termini di irrigazione;

Possibilita' di consultare lo storico dei dati meteorologici per fini agricoli, edilizia ecc..

Il punto in cui e' installata la stazione meteorologica, a 233 metri s.l.m. e' rappresentativo di un'ampia zona del territorio intercomunale ed e' utile per fini statistici, turistici e quant'altro.

Il clima di Asuni

Il clima e' quello tipico mediterraneo, generalmente caratterizzato da estati calde e secche e da inverni miti e piovosi. Il microclima si discosta pero' dal clima delle zone costiere dell'isola a causa della minore influenza del mare sul territorio, con conseguenze importanti:

-gli inverni sono piu' rigidi, con frequenti gelate che possono verificarsi da novembre fino ad aprile;

-durante l'estate manca l'effetto mitigatrice delle brezze diurne, quindi durante il giorno le temperature raggiungono valori notevoli pur con aria molto secca; durante la notte la situazione e' invertita, la distanza dal mare favorisce la rapida dissipazione del calore accumulato e le temperature scendono notevolmente;

-le escursioni termiche diurne e annue risultano piu' marcate rispetto alle località costiere.

Le precipitazioni si aggirano intorno ai 750 mm annui; i mesi piu' piovosi sono novembre (100mm), dicembre (120mm) e gennaio (90mm), mentre risulta quasi totalmente secco il mese di luglio, cosi' come in tutta la Sardegna.

Il centro abitato di Asuni e l'ubicazione della Stazione Meteorologica:

webcam

Il tempo durante l'estate

Durante il periodo estivo le temperature massime superano sovente i +35C e in casi non del tutto eccezionali superano i +40C (l'ultima massima eccezionale risale al 23 luglio 2009, con +42,5C nel centro abitato); le temperature minime scendono spesso sotto i +15C, a causa dell'inversione termica a cui e' soggetto il territorio e sono rare le notti in cui la temperatura non scende sotto i +20C. E' in questo periodo che si raggiungono le maggiori escursioni termiche diurne, che superano spesso i +20C. Le precipitazioni estive sono scarse e dovute in particolar modo ai temporali che si formano nell'entroterra e che scaricano improvvisamente la loro energia nelle prime ore del pomeriggio, piu' raramente sono di origine frontale, visto che la Sardegna in questo periodo si trova nella fascia delle alte pressioni sub-tropicali.

Il tempo durante l'inverno

Durante il periodo invernale l'escursione termica diurna e' piu' ridotta, ma non mancano casi in cui al mattino si registrano temperature vicine allo zero e massime intorno ai +15/+18C. Le temperature minime nei mesi di gennaio e febbraio scendono spesso sotto lo zero, soprattutto nelle zone soggette a inversione termica, con forti brinate nelle valli e nelle conche, dove si possono registrare in certi casi anche valori di -10C (l'ultima minima eccezionale risale al febbraio del 2008, con -9.8C). Le temperature massime raggiungono mediamente gli 11/12┬░C; soltanto in casi eccezionali, sulle zone pi├╣ elevate di Ualla, si rimane sottozero durante l'intera giornata. Le precipitazioni sono abbondanti e concentrate soprattutto in questo periodo.

Immagine di una gelata nel territorio di Asuni:

webcam

L'autunno e la primavera sono le stagioni di transizione, generalmente piovose, con possibilita' di irruzioni di aria fredda di origine artica o di aria calda di origine sub-tropicale, soprattutto all'inizio dell'autunno e alla fine della primavera. Non esiste un limite ben definito per l'inizio delle varie stagioni, anche se generalmente seguono l'andamento delle stagioni astronomiche.