top
logo


Home Miniere e minerali
Miniere e Minerali PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Arturo Maullu   
Venerdì 31 Luglio 2009 21:55

In territorio di Asuni esiste un gruppo di manifestazioni mineralizzate essenzialmente a fluorite, con accessori minerali metallici: solfuri di piombo (PbS), zinco (ZnS),  e ferro (Fe), note in letteratura come “campo filoniano di Castel Medusa”. I primi lavori di ricerca e limitate coltivazioni risalgono alla seconda metà del 1800, come vuole la tradizione mineraria sarda, il cui oggetto d’interesse era l’argento incluso nel minerale piombifero (galena).

Successivamente, all’inizio degli anni ’60, l’interesse per la fluorite, fino ad allora il minerale principale della ganga, assunse una importanza tale da portare allo sviluppo di nuove ricerche ed alla riattivazione di parte dei vecchi lavori. Tra le Società che si interessarono a queste mineralizzazioni spicca la Montecatini Edison S.p.A. con la sua unità operativa per la fluorite. Una descrizione di queste manifestazioni mineralizzate è stata effettuata da Bakos & Valera (1972).

 

Pixina porcus

Questa località si trova a circa 4 km a SE di Asuni. Si tratta del giacimento storicamente più antico, essendo stato oggetto di ricerche per argento a partire dalla seconda metà del 1800.

La mineralizzazione a fluorite risulta praticamente intatta, e quantitativamente subordinati ad essa sono presenti anche barite, galena e quarzo. La giacitura del corpo mineralizzato è filoniana, incassato entro una frattura degli scisti filladici paleozoici. In affioramento la mineralizzazione è conosciuta per circa 1 km, 70 m in profondità e 1-3 m di spessore. La fluorite si presenta massiva, raramente con abito cubico, con tonalità di colore che variano dal rosa, al verde al violetto.

 

Molinu de jossu- Costa de Ualla

Questa località si trova a circa 3,5 km a ENE di Asuni. Si tratta sempre di una mineralizzazione a fluorite con un’ associazione mineralogica costituita da quarzo, barite, galena, sfalerite (blenda), pirite e calcite. Il corpo mineralizzato è conosciuto in affioramento per una lunghezza di 150 m ed uno spessore variabile di 60-100 m; la giacitura è filoniana entro una frattura degli scisti arenacei paleozoici. La fluorite si presenta microcristallina o in rari grandi cristalli cubici di colore dal rosa al verdastro, La deposizione dei minerali appare ritmica con la calcite e la barite a costituire gli ultimi prodotti del processo mineralizzante.

 

Rio Murtas – Monte Molas

Questa località è ubicata nel versante destro del Rio Maiori a qualche km da Asuni verso NE.

La mineralizzazione è di fluorite con un’associazione mineralogica costituita da fluorite prevalente, quarzo reticolato, galena in piccoli nidi e barite. La giacitura del corpo mineralizzato è di tipo filoniano entro una frattura degli scisti filladici paleozoici. Più precisamente si tratta di due corpi filoniani paralleli. Quello orientale è conosciuto in continuità in affioramento per una lunghezza di circa 130 m ed uno spessore di circa 1 m. Quello occidentale era caratterizzato da spessori di 1-2.50 m perché è stato quasi completamente coltivato in superficie.

 

ONLINE

 39 visitatori online

bottom

Powered by Joomla!. Warning: call_user_func() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'tdo' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.monteualla.it/home/public/templates/colourful-world/html/pagination.php on line 153 Valid XHTML and CSS.

 © 2014 www.monteualla.it - tutti i diritti riservati - Web Master Dario Secci Asuni
 www.bakumeteo.it
Tutti i contenuti sono di proprietà dei rispettivi autori - vietata la riproduzione